ANDREA LOMBARDO COLLABORA CON I MAGISTRATI. IL CLAN DI ALTAVILLA TREMA

Andrea Lombardo figlio di un pezzo da 90 della mafia locale Francesco ha deciso di saltare il fosso. Il neo-collaboratore così come il padre aveva subito una condanna al processo con il padre in due processi :Argo e Reset.

Potrebbe essere un colpo mortale per il vecchio clan già colpito da processi e sentenze inferti dallo Stato? Presto per poterlo dire.
Ai familiari di Lombardo i carabinieri del comando provinciale di Bagheria – da anni impegnati nelle indagini sulla cosca che fa capo proprio al mandamento di Bagheria – hanno offerto protezione.

https://notiziariosicilia.wordpress.com/2018/10/30/danni-da-scirocco-a-misilmeri-nellarea-artigianale-e-crollato-un-albero/

Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia

Annunci

SICILIA, OGNISSANTI CON PIOGGIA. ALLERTA METEO ARANCIONE

Pubblicato da Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia

Precipitazioni

Sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati, specie sulla Sicilia occidentale e meridionale

PERSISTONO PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE TEMPORALESCO, ACCOMPAGNATE DA ROVESCI DI FORTE INTENSITA’, FREQUENTE ATTIVITA’ ELETTRICA E FORTI RAFFICHE DI VENTO. SI PREVEDONO, ALTRESI’, VENTI DA FORTI A BURRASCA, CON RAFFICHE FINO A BURRASCA FORTE, DAI QUADRANTI MERIDIONALI E MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE

https://notiziariosicilia.wordpress.com/2018/10/30/danni-da-scirocco-a-misilmeri-nellarea-artigianale-e-crollato-un-albero/

CARABINIERI DI MISILMERI, SCACCO MATTO (CON CAVALLO) ALLA CRIMINALITÀ: ESTORSIONE, ARMI E DROGA. DUE ARRESTI

MISILMERI: i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Misilmeri hanno tratto in arresto, in due circostanze diverse, due fratelli: D.L.g. con l’accusa di estorsione e D.L.s.a. con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi.

Nella fattispecie, i militari hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo nei confronti di D.L.g. 19enne di Villabate, in quanto ritenuto responsabile dell’estorsione consumata in danno di un commerciante di quel comune per essersi fatto consegnare del denaro per la restituzione del furgone, un fiat doblò, che aveva sottratto qualche ora prima.

Nel corso del medesimo servizio, ma in un’altra circostanza, a seguito alla perquisizione domiciliare in casa di D.L..s.a. 26enne, fratello non convivente dell’arrestato, sono stati ritrovati 85 grammi di “marijuana”, un machete, una pistola “a salve” sprovvista del tappo rosso ed altro materiale vario quale, un televisore, piccoli elettrodomestici, di probabile provenienza furtiva e sui cui sono in corso le indagini.

D.L.g. è stato accompagnato presso il carcere “Pagliarelli” di Palermo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

D.L.s.a. è stato condotto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Termini Imerese.

Dopo la convalida dell’arresto il giovane è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

https://notiziariosicilia.wordpress.com/2018/10/30/danni-da-scirocco-a-misilmeri-nellarea-artigianale-e-crollato-un-albero/

Pubblicato da Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia

CAMMINO DEI NEBRODI – ARTE, NATURA, STORIA, TRADIZIONE, CULTURA E GASTRONOMIA

C’è un nuovo itinerario, in Sicilia, per gli appassionati dell’escursionismo più estremo che si può vivere in Sicilia: nuovi sentieri e collegamenti con i paesi vicini alle vette.


Si chiama “Cammino dei Nebrodi” ed è il nuovo nome di un percorso che arricchisce la Sicilia di una nuova possibilità di turismo naturalistico lungo i sentieri della famosa Dorsale.

Un nuovo logo ed un sentiero che tocca alcuni dei centri più interessanti del Parco dei Nebrodi che verrà inaugurata domani con la prima edizione del Cammino (dal 1 al 4 novembre).

Quasi 70 km in prossimità della cresta dell’area protetta più grande della Sicilia con una varietà infinita di paesaggi : boschi maestosi e fittissimi (faggete di Pizzo Fau, Mangalaviti, Serra del Re), rarità botaniche (bosco della Tassita), zone umide di grande interesse e fascino (Lago Maulazzo, Lago Biviere, Laghi Cartolari e Trearie) e spettacolari punti panoramici.

Il tutto partendo da Case Badessa (Tortorici/Floresta) e arrivando presso l’Urio Quattrocchi (Mistretta). Oltre i comuni citati si passa nei territori di Tortorici, Maniace, Randazzo, Galati Mamertino, Longi, Alcara Li Fusi, Militello Rosmarino, Cesarò, San Fratello, Caronia, Capizzi e Santo Stefano di Camastra.

Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia

ARRESTATO IL COLPEVOLE DELL’INCENDIO IN UN BAR

E’ stato arrestato dalla polizia l’uomo che il 20 ottobre scorso ha avuto un ruolo nell’incendio che ha danneggiato il bar pasticceria Lory a Gela. Nei suoi confronti il commissariato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip, su richiesta della locale Procura. In carcere è finito Giovanni Botta. Giovanni Botta. Per gli investigatori ci sarebbe lui dietro all’incendio, comunque segnalato sul nascere dai vigilantes privati. All’uomo viene contestato anche il reato di tentata estorsione. Da quanto emerge, il danneggiamento sarebbe da legare a presunti contrasti per le forniture all’attività commerciale presa di mira. Botta, questa mattina davanti al gip Tiziana Landoni, ha respinto le accuse. Difeso dall’avvocato Filippo Spina, ha negato di essersi trovato sul luogo al momento dell’incendio.

METEO SICILIA: FINITA LA TREGUA, TORNA LA PIOGGIA

Valentino Sucato

iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia

Previsioni per il 31 ottobre 2018

Un perturbazione proveniente dall’Atlantico, ha già attraversato la Spagna e nelle prime ore della giornata farà tappa nella parte meridionale dell’ Italia

PRECIPITAZIONI

Sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori occidentali e
meridionali, con quantitativi cumulati moderati; da isolate a sparse, sui restanti settori, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati

QUADRO GENERALE
DAL PRIMO MATTINO DI DOMANI, MERCOLEDI’ 31 OTTOBRE 2018, E PER LE SUCCESSIVE 24/36 ORE, SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE
TEMPORALESCO.

I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITA’, FREQUENTE ATTIVITA’ ELETTRICA E FORTI RAFFICHE DI VENTO; VENTI DA FORTI A BURRASCA, CON RAFFICHE FINO A BURRASCA FORTE, DAI QUADRANTI MERIDIONALI. MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE

DANNI DA SCIROCCO. A MISILMERI NELL’AREA ARTIGIANALE È CROLLATO UN ALBERO, POTEVA FINIRE PEGGIO

Tra i danni registrati e lasciati dal maltempo che ha attraversato la Sicilia nella data di ieri vi è anche un albero abbattuto nell’Area artigianale. Fortunatamente l’arbusto se è fermato nella recinzione al di là della quale avrebbe invaso la carreggiata della Palermo – Agrigento.

Proprio qualche ora prima questa redazione aveva accennato di un pericolo derivante da alberi di pino piantumati di recente da qualcuno all’interno dell’area artigianale a pochissimi centimetri da Via Pellingra e dalle abitazioni circostanti ( https://notiziariosicilia.wordpress.com/2018/10/29/ultimora-misilmeri-il-vento-fa-danni-sfiorata-la-tragedia/ )

Nei giorni scorsi la stessa pericolosità era stata formalmente segnalata agli uffici comunali per gli opportuni provvedimenti.

Resta da capire chi abbia potuto piantare questi alberi con quale autorizzazione e per eventualmente risalire al soggetto che ha dato la disposizione.

Comunque il pericolo resta.

Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia