SEMINARIO SUL RILANCIO DELL’EDILIZIA A BELMONTE MEZZAGNO

Il Comune di Belmonte Mezzagno ha organizzato un seminario sul rilancio dell’Edilizia. “Innovativa è la metodologia della Progettazione e confronto – dice  il relatore Geom. Mario Arcidiacono, del Comune di Belmonte – attraverso il quale gli uffici tecnici comunali assicurano la collaborazione e l’assistenza ai tecnici esterni nei casi di progettazione di maggiore complessità. Nel corso dei lavori illustrata anche l’abdicazione del concetto di adiacenza o continuità fisica tra tutte le particelle con la possibilità di poter asservire le aree di medesima destinazione urbanistica.”

 

MISILMERI: UN 23 MAGGIO INDIMENTICABILE

E’ stato un 23 maggio che  a Misilmeri sarà ricordato a lungo. Centinaia di studenti, con le Associazioni e gente comune in Piazza Comitato hanno confermato Misilmeri, laboratorio ideale e presidio di legalità. L’essere stata scelta “Piazza Satellite” in occasione della giornata del ricordo del 23 maggio, significa che nella cittadina del palermitano, gli sforzi fatti dagli amministratori, dalle forze dell’ordine, dalle scuole e dalla società civile hanno dato i frutti sperati. “Misilmeri, così come dimostra la sua storia – dice l’Assessore all’Istruzione Lucia Di Fede – è stato luogo di confronti culturali e vivacità intellettuale, dando i natali a figure di primissimo piano nella lotta alla mafia. Mi riferisco a Rocco Chinnici, nostro concittadino, il cui impegno,  lungimiranza,  intuizioni e i metodi d’inchiesta  nella lotta alla criminalità, oggi sono diventati pietra miliare nella lotta a Cosa Nostra. Le associazioni culturali, sportive, di volontariato, pur senza clamori, hanno creato un tessuto sociale effervescente che ci fanno ben sperare per il futuro.” Laboratori didattici, giochi educativi alla legalità, spazi pubblici condivisi nel segno della pacifica convivenza, sono il risultato di un evento che l’Assessorato all’istruzione ha programmato da mesi “condividendo impegno e lavoro con il mondo della scuola – l’assessore Di Fede – e trasformando l’entusiasmo dei ragazzi e dei docenti in vento di legalità che qui ha soffiato forte”. Il Sindaco Rosalia Stadarelli da diciotto mesi guida l’amministrazione Comunale e spiega: “Il nostro unico interesse è creare una società civile capace di saper respingere le tentazioni e le devianze negative del nostro territorio. Misilmeri con queste manifestazioni vuole tenere viva l’attenzione affinchè ogni giorno prevalga nell’intera comunità il rispetto delle regole democratiche.”  Studenti vicini alle istituzioni con forti segnali, come il senso di appartenenza: “E’ bello – dice un’alunna di 9 anni che frequenta le elementari – vivere una giornata di festa. Oggi, in piazza, c’erano con noi anche  i Carabinieri e mi sono sentita protetta e loro amica”.

Valentino Sucato

34AAA

_20160523_145122

D.D. LANDOLINA DI MISILMERI – 23 MAGGIO – CONTINUA L’IMPEGNO PER LA LEGALITA’

La scuola Landolina, nel solco tracciato dalla manifestazione d’inizio maggio, “Legalità e buone pratiche, un antidoto contro le mafie”, sarà presente a Palermo e contemporaneamente a Misilmeri il 23 maggio 2016 nella Giornata dedicata alle Vittime della mafia.  Misilmeri, quindi, ancora una volta, mostra e dimostra, il suo impegno civile contro la mafia.

 

 

SDC14168SDC14167SDC14161SDC14162SDC14155SDC14144SDC14149SDC14156SDC14111SDC14141SDC14138SDC14135SDC14120SDC14130SDC14129SDC14140SDC14125SDC14115

MISILMERI “PIAZZA SATELLITE” – 23 MAGGIO, UNA DATA DA RICORDARE

Il Comune di Misilmeri nella qualità di “Piazza Satellite”, con le scuole locali organizzeranno per il 23 maggio una serie di eventi che coinvolgeranno le associazioni culturali e cittadini comuni. “Si attiveranno una serie di laboratori ludico-ricreative, giochi di strada, laboratori artistici – dice Anna Lucia Di Fede, assessore all’istruzione – che esalteranno la voglia e la gioia di dire No alla mafia. Sarà piantato un albero d’ulivo in Piazza Comitato”. Chiuderà un Flash mob sulle note dei “Cento Passi” dei Modena City Rambless

.di fede 1

CULTURE A CONFRONTO: TRADIZIONI BELMONTESI E ARBËRESCHË – 24 MAGGIO A BELMONTE MEZZAGNO

Giorno 24 Maggio alle ore 17.00 presso i locali dell’I.C. “Emanuele Ventimiglia”, Patrizia Graziano Dirigente Scolastico del CPIA-PA 2 (Centro Provinciale Istruzione Adulti) e Francesca Paola Puleo DS dell’Istituto ospitante, presenteranno i corsi di I livello (licenza media e biennio superiore) che si svolgeranno il prossimo anno scolastico 2016/17 presso l’Istituto Comprensivo di Belmonte Mezzagno.
I corsi, statali e gratuiti, sono un’ottima opportunità per riprendere gli studi in età adulta e conseguire in breve tempo il diploma di licenza media o superiore. Per l’occasione si terrà una piccola mostra fotografica e recitativa dal titolo “Culture a confronto: tradizioni  belmontesi e  arbëreschë”
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

te

 

INIZIATI I LAVORI AL WOJTYLA DI BELMONTE MEZZAGNO- LE SCUOLE LOCALI TRA RISPARMIO EFFICIENZA E QUALITA’

INIZIATI I LAVORI AL WOJTYLA DI BELMONTE MEZZAGNO- LE SCUOLE LOCALI TRA RISPARMIO EFFICIENZA E QUALITA’20160509_105444Altro passo avanti nell’ammodernamento e nella messa in sicurezza dei due plessi scolastici della Scuola Elementare K. Wojtyla.

Sono partiti, infatti, i lavori di manutenzione straordinaria dei prospetti e dei cornicioni per un importo pari a Euro 122.000,00 affidati alla ditta Puma di Favara nel plesso di Via Papa Giovanni dove in precedenza erano stati eseguiti anche effettuati lavori di efficientamento energetico (utilizzo Fondi Fesr), sostituendo gli infissi esterni.

Riattivata inoltre la Palestra chiusa per inagibilità da oltre 10 anni.

Il percorso voluto dall’Amministrazione guidata da Pietro Di Liberto quindi raggiunge un traguardo importante per rendere il sistema scolastico locale alla pari di altri, siciliani e non, che vantano livelli qualitativi ottimali.

Lo dimostra il lavoro di restyling della facciata, il rifacimento della copertura e dei cornicioni nell’altro plesso sito Piazza Libertà, già ultimati, per un importo di 150.000,00 euro .

Fiore all’occhiello di questo percorso è l’ottimizzazione del sistema energetico raggiunto grazie all’installazione di impianti fotovoltaici in entrambi i plessi della Scuola Elementare:  il primo di 33 kW era stato posizionato sul tetto del plesso di Piazza della Liberta, l’altro di 16 kW è  stato posizionato nel plesso di Via Papa Giovanni.

Vale la pena ad onor del vero sottolineare l’impatto economico, sulle bollette energetiche sulle tasche dei contribuenti. Quanto si è risparmiato? Una spesa complessiva annuale di almeno 20 mila euro su un costo annuo pregresso di 43.000 euro con un risparmio medio complessivo del 46%.

L’aria e la qualità ambientale di Belmonte Mezzagno ne hanno avuto un enorme giovamento: si stima che una considerevole quantità di anidride carbonica non è finita nell’aria che respiriamo.

Comunicato stampa del Comune di Belmonte Mezzagno