CARABINIERI ARRESTANO PIROMANE 84enne, GRAVEMENTE MALATO

È successo a Nicosia, in provincia di Enna: un uomo di 84 anni con una grave patologia degenerativa si è alzato dal letto ed è andato ad appiccare il fuoco nella località di Santa Anna.
Le fiamme si sono, dopo pochi istanti, espanse in una vasta area ricca di vegetazione tra colline del borgo in provincia di Enna, fino a raggiungere un parcheggio di auto fortunatamente scampato al rogo. L’uomo G.P. arrestato dai carabinieri è stato rimesso subito in libertà.
Ancora le indagini non hanno portato all’identificazione del piromane che qualche giorno prima aveva appiccato l’incendio sempre a Nicosia nella zona di San Giovanni.
Annunci

BUCHE NELLE STRADE. CITTADINI E AUTOMOBILISTI OTTENGONO RISARCIMENTI

La cattiva gestione della rete stradale causa incidente e infortuni. La casistica è ricca di esempi di incidenti stradali e infortuni a pedoni che adesso comportano per le pubbliche amministrazioni ingenti rimborsi.

È il caso di Enna dove il Libero Consorzio (ente provinciale) si è visto costretto, in sede di giudizio, a risarcire coloro i quali hanno subito danni per buche e una pessima o addirittura assente manutenzione delle strade.

In alcuni casi per evitare contenzioni che avrebbero potuto portare a risarcimenti consistenti e spese di giudizio, il Libero Consorzio ha attivato lo strumento della transazione. Insomma una cattiva gestione delle buche stradali sta creando enormi buchi di bilancio.

Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia

CORSA CLANDESTINA DI CAVALLI. INTERVENGONO I CARABINIERI

IMG_20180726_120203A Vittoria, in Contrada della Bardia, nel ragusano, i Carabinieri sono intervenuti nel bel mezzo di una corsa di cavalli denunciando fantini ed organizzatori.

mass-22_trasp2

Alla gara clandestina erano presenti 150 persone che sono state identificate dagli uomini dell’Arma che hanno sequestrato gli animali.

OASI

Le corse clandestine, diffuse in tutto il territorio nazionale, soprattutto nel meridione, muovono enormi flussi di denaro anche di illecita provenienza. Inoltre molte inchieste hanno portato alla luce storie di maltrattamenti e violenze agli animali a cui, uomini senza scrupoli, in alcuni casi  somministrano perfino anche sostanze dopanti per migliorarne la performance .

Valentino Sucato

Iscritto all’ordine dei giornalisti di Sicilia

NESSUN BIGLIETTO DA PAGARE PER LA VISITA DI PAPA FRANCESCO. OCCHIO ALLA TRUFFA

IMG_20180726_120203

Nei giorni scorsi dei truffatori hanno cercato di piazzare dei biglietti di accesso alla Messa che Papa Francesco celebrerà al Foro Italico nella sua visita a Palermo a metà settembre.

OASI

La Curia palermitana ha immediatamente informato le Forze dell’Ordine che stanno indagando per scoprire l’identità dei truffatori.

mass-22_trasp2

Sul sito papafrancescoapalermo.it è presente un post in cui si sottolinea che “I pass di accesso al prato del Foro italico per assistere alla celebrazione eucaristica che il Santo Padre Francesco presiederà il prossimo 15 settembre, in occasione della visita pastorale a Palermo, sono assolutamente gratuiti. I permessi saranno concessi dalla segreteria organizzativa, secondo i criteri che saranno comunicati tramite i canali di informazione della Curia Arcivescovile”

Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia

 

L’ULTIMO SALUTO ALL’IMPRENDITORE GIORGIO LA SCALA. IERI I FUNERALI A MISILMERI

IMG_20180731_101243.jpgSi sono svolti ieri a Misilmeri, nella Chiesa di San Gaetano, i funerali di Giorgio La Scala, 65 anni, imprenditore di origini Misilmeri.

Da luglio 2014 al giugno 2018 è stato presidente dell’associazione Commissionari e Grossisti del mercato ortofrutticolo di Palermo aderente a Confcommercio Palermo. Si è distinto per la capacita’ al dialogo e per le sue competenze nella gestione delle problematiche che si sono susseguite e che sono state affrontate negli anni, La Scala operava all’interno della struttura di Palermo dal 1974.

“Perdiamo un amico ed un collega sempre disponibile a sposare le cause degli operatori mercatali e sempre pronto al dialogo e al confronto – dice Alberto Argano, presidente Mercato Ortofrutticolo di Palermo di Confcommercio Palermo -. Siamo grati per l’opera che ha svolto in questi anni a tutela della nostra categoria e ci stringiamo attorno alla famiglia in questo momento di lutto e di dolore a nome di tutta Confcommercio Palermo”

Valentino Sucato iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia
 

DOCUMENTI RICONDUCIBILI A UN BELMONTESE. GUERRA AGLI SPORCACCIONI FUORI PORTA

Sul Giornale di SICILIA di oggi 31 luglio si può trovare un articolo del collega Leandro Salvia che parla della guerra ai rifiuti a San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo. Tra i documenti presenti nella spazzatura abbandonata nelle strade o nelle contrade periferiche si possono trovare indizi che permetterebbero di tracciare la provenienza della stessa e addirittura risalire al proprietario. Il comandante dei vigili urbani di San Giuseppe Jato ha dichiarato alla stampa che tra i documenti presenti nei sacchetti ve n’è uno di origine bancaria che ha permesso l’identificazione di un cittadino belmontese.

Valentino Sucato

BILANCI COMUNALI NON APPROVATI. ARRIVANO I COMMISSARI

OASI

La gran parte dei comuni del palermitano non hanno approvato il bilancio consuntivo e così Bernardette Grasso assessore regionale alle Autonomie locali che ha fatto partire ben 62 commissariamenti su 82. Il commissario prenderà il posto degli organismi comunali che non hanno provveduto ad approvare il consuntivo entro il 30 aprile così per come era previsto.

IMG_20180726_120203

Ecco i comuni interessati:

Palermo, Alia, Alimena, Altofonte, Bagheria, Balestrate, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Blufi, Bompietro, Caccamo, Campofelice di Fitalia, Campofiorito, Camporeale, Capaci, Castelbuono, Castronovo di Sicilia, Cefalà Diana, Cefalù, Chiusa Sclafani, Ciminna, Cinisi, Collesano, Ficarazzi, Geraci Siculo, Giardinello, Giuliana, Godrano, Gratteri, Isnello, Isola delle Femmine, Lascari, Marineo, Mezzojuso, Misilmeri, Montelepre, Partinico, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Piana degli Albanesi, Polizzi Generosa, Prizzi, Roccamena, Roccapalumba, San Cipirello, San Giuseppe Jato, San Mauro Castelverde, Santa Cristina Gela, Santa Flavia, Sciara, Sclafani Bagni, Termini Imerese, Terrasini, Torretta, Trabia, Trappeto, Ustica, Valledolmo, Ventimiglia di Sicilia, Vicari, Villabate, Villafrati.

mass-22_trasp2

Aggiornamenti.

In provincia di Agrigento il provvedimento riguarda :

Agrigento, Bivona, Cammarata, Campobello di Licata, Canicattì, Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Cianciana, Comitini, Grotte, Lampedusa e Linosa, Licata, Menfi, Montallegro, Montevago, Palma di Montechiaro, Racalmuto, Raffadali, Ravanusa, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, San Giovanni Gemini, Santa Elisabetta, Santa Margherita di Belice, Santo Stefano Quisquina, Sciacca e Siculiana.”

 

Valentino Sucato

Iscritto all’Ordine dei giornalisti di Sicilia